Main menu

Accademia Gallery – Inaugurazione mostra Presencia de Arte Mexicano en Europa

ACCADEMIA GALLERY

INAUGURAZIONE MOSTRA PRESENCIA DE ARTE MEXICANO EN EUROPA

Martedì 7 giugno 2016 – ore 12.00

Accademia Gallery, la galleria dell’Accademia di Belle Arti di Verona, da tempo aperta ai fermenti culturali più innovativi del panorama artistico contemporaneo e proiettata in un dialogo continuo con la città e i suoi abitanti, apre nuovamente i suoi spazi per presentare importanti artisti internazionali e per accrescere la conoscenza delle avanguardie e delle culture straniere.

Martedì 7 giugno, alle ore 12.00, s’inaugura la mostra itinerante “Presencia de Arte Mexicano en Europa”, importante progetto delle associazioni AMTUC e Fomento Cultural Mexico, che partendo da Città del Messico toccherà tutte le più importanti realtà europee per valorizzare e promuovere la cultura, l’arte e le tradizioni messicane.

Il programma, che vede la città di Verona come unica realtà italiana coinvolta, ha come protagoniste ventuno opere di artisti messicani, che si sviluppano attorno a un concetto specifico in relazione alla cultura prehispànica.

Tutti i quadri sono dipinti su “amate naturale”, una fibra vegetale intrecciata a trama finissima dagli indios messicani, spesso utilizzata come supporto a sostituzione della tela.

Gli artisti in esposizione, che provengono dalle differenti regioni del Messico – ad eccezione di Rocio Perez Vallejo, pittrice messicana residente a Cremona – hanno analizzato secondo le proprie esperienze e peculiarità il tema Mexico y Frida: Maite Blasco, con Espejos; Maria Teresa Galvan, con Magia de Oaxaca; Esther De Gracia, con Frida; Efrain Becerra con Frida, flor de esperanza; Angélica Gatica, con Tzompantli Miradas; José Luis Bustamante, con Signos;  Karla Wong, con Mi Frida y Diego; Tomás  Gondi, con Frida Tehuana; Glez Altamirano, con Paisaje … Frida y Diego; Mario Arrieta, con Frida y Diego; Mercedes Arellano, con Mis Raices; Ismael Rodríguez, con Raices Profundas; Raul Fombona, con La Venadita Inmortal; Janet Carrera, con Brisa del Mar; Isve Gyerreri, con Acapulco, con Gaviotas; Fernando Perea, con Las tres Frida; Ivan Rubartm con Autopsia de Frida; Conrado Alvarez, con Pachanga; Virinia Lizardi, con Hasta la Eternidad; Adrianna Lerma, con Te libero de mi; Rocío Perez, con Historias de un Corset.

Tra gli espositori segnaliamo Isve Guerrero, bambina di 7 anni che dipinge con successo già da due anni, sviluppando il suo lavoro pittorico in modo sorprendente. La piccola artista ha già creato circa cento opere, che sono state esposte in importanti luoghi messicani quali: Càmara de Senadores, Centro Cultural del México Contemporaneo, Estaciòn Polanco della metro di Città del Messico e non ultimo l’ Instituto Italiano De Cultura.

Arricchiscono l’evento le proiezioni dei docufilm del regista Demetrio Bilbatua, presentati in anteprima italiana: “El ultimo País Màgico…México”, nel quale sono analizzate le diverse culture, tradizioni e le peculiarità paesaggistiche messicane; “Una Visión del Arte Mexicano”, che analizza i personaggi principali della cultura artistica locale, da Silvestre Revueltas a Amalia Hernández, da Tamayo a Salvador Novo.                   

Interverranno:

Stefano Pachera, presidente Accademia Belle Arti Verona;
Massimiliano Valdinoci, direttore Accademia Belle Arti Verona;
Marisela Morales, Console Generale del Messico a Milano;
Carlos Rangel Perez, presidente Associazione Rosa Mexicano.

L’esposizione rimarrà aperta fino al 9 giugno con orario 8.30 – 19.30

Ingresso libero.

Informazioni:
Accademia Belle Arti di Verona
Ufficio Didattica
tel. 045.800.00.82 – didattica@accademiabelleartiverona.it

FacebookTwitter