Main menu
Accademia di Belle Arti di VeronaFenomenologia delle arti contemporanee

Fenomenologia delle arti contemporanee

Corso di Diploma accademico di 1° livello in: Decorazione/Pittura/Scultura/Progettazione artistica per l’impresa

Anno: 2°/3°/3°/3° anno
Codice: ABST51
Settore artistico/scientifico/disciplinare: Fenomenologia delle arti contemporanee

Crediti formativi: 6
Ore: 45
Prof. Diego Arich
E-Mail: diego.arich@accademiabelleartiverona.it

A.A. 2016/2017

Obiettivi formativi

Il primo obiettivo del corso è quello di consolidare negli studenti la conoscenza dei principali fenomeni artistici susseguitisi a partire dalla Seconda Guerra Mondiale e di favorire il rapporto diretto con l’opera d’arte grazie alla visita di collezioni permanenti o di mostre dedicate all’arte contemporanea a Verona e in città facilmente raggiungibili in uscite didattiche giornaliere. Secondo obiettivo del corso è quello di fornire occasioni di riflessione su tecniche e pratiche artistiche sperimentate nella seconda metà del XX secolo.

Prerequisiti

Non richiesti.

Contenuti del corso

Contenuto principale del corso è lo sviluppo dell’arte dall’Informale alle poetiche postmoderne. All’analisi storica si affianca un breve percorso monografico dedicato alle pratiche e ai materiali più significativi sperimentati dagli artisti nel corso del XX secolo, sulla scorta del saggio di Marina Pugliese, Tecnica mista. Materiali e procedimenti nell’arte del XX secolo (Bruno Mondadori, 2006) e del libro di Angela Vettese, Si fa con tutto. Il linguaggio dell’arte contemporanea, (Laterza, 2010).

Testi di riferimento

1. Manuale consigliato per la parte generale
G. Dorfles, A. Vettese, Arte 3. Artisti, opere e temi. Dal Postimpressionismo ad oggi, Atlas, [Bergamo] 2011 [capitoli 12-16 e alcune parti del capitolo 17].
2. Bibliografia per la parte monografica
M. Pugliese, Tecnica mista. Materiali e procedimenti nell’arte del XX secolo, Paravia Bruno Mondadori Editori, [Milano] 2006 [pp. 33-62, 65-68; schede “Collage”, “Assemblaggio”, “Movimento”, “Installazione”, “Performance e uso del corpo in arte”, “Materiali anomali”, “Vuoto”]
A. Vettese, Si fa con tutto. Il linguaggio dell’arte contemporanea, Edizioni Laterza, Roma-Bari 2010
Altre indicazioni bibliografiche e sitografiche saranno fornite nel corso delle lezioni.

Metodi didattici

Lezioni frontali basate su proiezioni di immagini; analisi di materiali audio-visivi; presentazione di ricerche di approfondimento degli studenti; visite a gallerie d’arte, mostre e a collezioni permanenti nella città di Verona e in mete facilmente raggiungibili in giornata.

Modalità di valutazione

Colloquio orale preceduto da una verifica scritta (prima di ciascuna delle tre sessioni d’esame sarà organizzata una verifica).
Il colloquio verterà sugli argomenti svolti a lezione, sulle letture consigliate e su eventuali schede di approfondimento (max. 3) redatte dagli studenti su temi proposti nel corso delle lezioni e preventivamente concordati con il docente.

FacebookTwitter