Main menu
Accademia di Belle Arti di VeronaUfficio Relazioni Internazionali

Ufficio Relazioni Internazionali

Coordinatore istituzionale Ufficio Relazioni Internazionali:

Da nominare (Coordinatore ad interim il Direttore, Massimiliano Valdinoci)

email: erasmus@accademiabelleartiverona.it

Orario di apertura dello sportello:

giovedì ore 15,00 – 17,00

1. Introduzione

Ormai da vari anni le arti e le scienze si trovano inserite all’interno di ampi processi di globalizzazione. Nello specifico, per quanto riguarda il processo di integrazione europea, il programma Erasmus permette agli studenti di trascorrere un periodo di studio presso le Università e le Accademie Europee con le quali il proprio istituto ha stipulato accordi bilaterali di collaborazione.

2. Cos’è il programma Erasmus

Il programma Erasmus promuove la reciproca conoscenza dei cittadini europei e l’integrazione dei vari sistemi scolastici e di formazione comunitari. In particolare il programma Erasmus si rivolge al sistema di istruzione di livello universitario comprensivo dell’Alta formazione Artistica e Musicale (e dunque anche delle Accademie di Belle Arti). Il programma coinvolge i venticinque Paesi membri dell’Unione: Austria, Belgio, Cipro,Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia,Germania, Grecia, Irlanda, Italia, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Regno Unito, Repubblica Ceca, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia, Ungheria. Il programma include anche i Paesi dello spazio economico (Islanda, Liechtenstein, Norvegia) e gli altri paesi candidati (Bulgaria, Romania, Turchia).

3. Come si articola e funziona il programma Erasmus ?

La durata del soggiorno non deve essere più breve di 3 mesi, pena la restituzione del contributo, e non potrà oltrepassare i 12 mesi. Per le spese gli studenti selezionati beneficeranno di una BORSA di STUDIO come contributo comunitario. L’importo della borsa è di 220 Euro mensili. Gli studenti titolari di borsa di studio inoltre: I) non pagano tasse presso l’istituzione ospitante (restano quindi a loro carico solo le spese di viaggio, vitto e alloggio), II) hanno la possibilità di partecipare gratuitamente ai corsi di lingua eventualmente attivati dall’istituto ospitante, III) possono accedere a tutti i servizi di cui usufruiscono i loro colleghi del paese ospitante.

4. Chi può usufruire del programma Erasmus ?

Possono partecipare al programma tutti gli studenti dei corsi di laurea di I e II Livello a condizione che abbiano presentato domanda di mobilità Erasmus entro i termini indicati nel bando, abbiano superato la selezione e siano stati inseriti nell’apposita graduatoria. Si può partecipare al programma Erasmus solo una volta nel corso della propria carriera accademica e nel periodo di durata degli studi (ovvero, prima della discussione di tesi finale).

5. Condizioni per la partecipazione al programma Erasmus

Per accedere al programma Erasmus gli studenti devono inoltrare domanda entro i termini utili (vedi bando di assegnazione delle borse di studio relativo all’anno richiesto). Per ottenere la borsa di studio assegnatagli, lo studente deve inoltre:

1 – Essere regolarmente iscritto.
2 – Individuare la sede di destinazione tra quelle disponibili al momento della scelta.
3- Assumere e sottoscrivere gli impegni previsti nel modulo di contratto.
4 – Far pervenire alla sua istituzione di riferimento (Accademia di Belle Arti G. B. Cignaroli, Verona) tutta la documentazione che serve ad attestare la presenza presso l’istituzione ospitante per l’intera durata della mobilità.
5 – Concordare un piano di studi (learning agreement) prima della partenza con il proprio docente coordinatore Erasmus e inviarlo alla sede di destinazione insieme agli altri documenti eventualmente richiesti (application form, certificato di iscrizione, ecc. ecc.)

Lo studente che intende rinunciare completamente o in parte alla borsa assegnatagli, deve dare tempestiva comunicazione scritta al proprio istituto e, qualora abbia già ritirato la borsa di studio, restituire la somma eccedente (se il periodo di permanenza all’estero non raggiunge il minimo dei 3 mesi deve restituire l’intero contributo). In modo analogo, chi volesse invece prolungare il periodo di mobilità, deve darne tempestiva comunicazione al proprio istituto (almeno un mese prima della fine del periodo di mobilità originariamente concordato) e sottoscrivere l’Emendamento all’accordo finanziario stipulato prima della partenza.

6. Come avviene la selezione dei candidati

La valutazione dei candidati sarà svolta da una Commissione ERASMUS che redigerà una graduatoria di merito. I criteri di selezione adottati saranno: i lavori presentati, valutazione del curriculum artistico e professionale, numero di esami sostenuti, la media degli esami superati, valutazione della conoscenza della lingua inglese o della lingua del Paese scelto dal candidato.

7. Rientro e riconoscimento degli studi svolti nel corso della partecipazione al programma Erasmus

Una volta rientrato, lo studente dovrà presentarsi, entro una settimana, al coordinatore Erasmus della propria istituzione per gli adempimenti finali della mobilità. Per quanto riguarda il valore curricolare e il riconoscimento degli studi svolti all’interno del programma Erasmus, lo studente dovrà documentare il lavoro compiuto nel corso del soggiorno in base a quanto concordato prima della partenza con il proprio coordinatore Erasmus. A tale scopo, al rientro occorrerà:

  1. consegnare i certificati coi voti ottenuti e il numero dei crediti ECTS corrispondenti e le eventuali altre valutazioni rilasciate.
  2. Portare materiali documentativi del lavoro svolto (quando possibile).

Per ulteriori informazioni consultare il sito: http://www.programmallp.it

FacebookTwitter