Main menu
Accademia di Belle Arti di VeronaTecniche della ceramica

Tecniche della ceramica

Corso di Diploma accademico di 2° livello in:
Atelier direction. Mediazione culturale dell’arte

Titolo del corso: Tecniche della ceramica

Crediti formativi: 4
Ore: 40
Prof. Giovannini Rolando
E-Mail: rolando.giovannini@accademiabelleartiverona.it

Obiettivi formativi

Conoscere e approfondire l’universo della Arte Ceramica, fatto di teoria, di tecniche, di materiali, di processi, di progettazione e di esecuzione applicata. Sperimentare con azioni grafiche e di laboratorio. Sapersi orientare nella lettura dell’opera d’arte dei grandi Maestri dalla terracotta alla porcellana, con discernimento degli ambiti della scultura, della decorazione, del design e dell’artigianato artistico. Indirizzarsi all’approccio in tema di conservazione dell’opera d’arte, con elementi di classificazione e schedatura, anche ai fini museali e delle collezioni. Esprimere specifiche competenze creative mediante le proprie capacità e le conoscenze acquisite

Prerequisiti

Curiosità e interesse verso la disciplina sotto l’aspetto delle tecniche, dei processi e delle opportunità di rappresentazione di una propria personale poetica. Inclinazione all’attività di laboratorio.

Contenuti del corso

Ambito  1 – Le Tecniche:

Le tecniche antiche, le tecniche tradizionali della produzione artistica, artigianale e del design ceramico. I processi contemporanei della piccola e grande serie. I procedimenti d’avanguardia, la creazione di opere in ceramica e modelli in 3D, con stampante. I ceramici speciali e avanzati.

Ambito 2 – I Materiali:

Le terre, gli impasti, gli ingobbi, gli smalti, vernici, vetrine, cristalline coperte, i pigmenti da grande e piccolo fuoco, i forni e le cotture. I materiali vitrei e i mosaici vetrosi.

Ambito 3 – I Processi:

descrizione dei trattamenti di superficie, i patterns e le textures, la fotografia e la fotoceramica digitale contemporanea, il raku, la paper clay in terraglia e in porcellana, le pluri-applicazioni e le cotture multiple, del terzo fuoco, le tecniche della riproduzione di piccola serie per arte e del multiplo, le tecniche dell’opera d’arte e scultura,, le grandi opere, le opere munumentali. Assiomi del Laboratorio di “Giocare con l’Arte” ideato da Bruno Munari (con la particazione diretta dello Scrivente nell’Istituzione al Museo di Faenza)

4 – Applicazione e sperimentazione di Tendenze e poetiche e gli Autori italiani e Internazionali:

La ceramica e la scultura moderna, la ceramica e la scultura contemporanea,  i musei, gli stili e le decorazioni degli ultimi quaranta anni Post-modern, Neo Eclettico, Neo Barocco, Minimale, Ecosostenibile, NeoCeramica, attualità. Gli Autori e le credenziali per entrare nel mondo e nella storia dell’Arte  e dell’Arte ceramica

Testi di riferimento

  • Tonito Emiliani Tecnologia Ceramica, Fratelli Lega, Faenza, 1957
  • Nino Caruso, Ceramica Viva, Hoepli, Milano, 1970
  • Rolando Giovannini, La Serigrafia nella Ceramica, Scuola Arte Industria, Faenza Editrice, Faenza, 1982
  • Rolando Giovannini, Tecniche decorative e progettazione, Gruppo Editoriale Faenza Editrice, Faenza, 1996
  • Rolando Giovannini, Tile Fashion and Design, Gruppo 24 Ore, Milano, 2000
  • Rolando Giovannini, Tecnologia della Ceramica e materiali (dispense), lezioni all’UNI-BO – Chimica Industriale, Faenza, 2005
  • Rolando Giovannini, “Tecniche delle Ceramica”, Lezioni all’Accademia di Belle Arti di Verona, 2014
  • Power Point vari, redatti per singola lezione

 Metodi didattici

Lezioni singole del Docente redatte con Power Point sui argomenti del programma e applicazioni di laboratorio. Descrizione delle norme sulla Sicurezza e uso dei DPI

Dimostrazione di alcune tecniche sia di manipolazione che di decorazione o di trattamento delle superfici. Sperimentazione di laboratorio del colaggio. Presentazione e partecipazione attiva in workshop di Artisti e Autori di rilievo chiamati all’uopo su specifici campi e connessioni con Manifatture e Brands di prestigio.

Pertecipazione a mostre e concorsi. Temi di interesse A. A. 2014-15: la tazza, il bolo, la coppa, in sintonia con Expo’ 2015. Argomento di sensibilità internazionale e ambito per mostre e competizioni in Occidente che in Oriente come Cina, Corea, Taiwan, Singapore, Tailandia, altri (cups).

Modalità di valutazione

Con una prova orale basata su tre distinti aspetti ciascuno dello stesso valore:

A – Valutazione orale sulle conoscenze teoriche acquisite durante le lezioni impartite
B – Valutazione tesina scritto/grafica contenente un tema di ricerca teorico condiviso con il Docente
C – Valutazione di una prova pratica di sperimentazione connessa all’ambito artistico oppure a quello stilistico/tecnologico prodotta durante l’Anno Accademico e caratterizzata da un tema condiviso con il Docente, caso mai partecipante a Concorso, Evento, Mostra, Collezione, altro.

FacebookTwitter