Main menu

NUOVE DISPOSIZIONI A SEGUITO EMANAZIONE DL 17/03/2020

Verona, 18/03/2020
Prot. 946/B2

IN APPLICAZIONE ALLE DIRETTIVE MINISTERIALI E ALLE DISPOSIZIONI CONTENUTE NEL DECRETO LEGGE 17 MARZO 2020 CONNESSE ALL’EMERGENZA EPIDEMIOLOGICA DA COVID19, L’ACCADEMIA DI BELLE ARTI DI VERONA RIMARRÀ CHIUSA AL PUBBLICO FINO A NUOVE DISPOSIZIONI.

PER URGENZE È POSSIBILE CONTATTARE TELEFONICAMENTE I SEGUENTI NUMERI DI SERVIZIO:

– 375/5670421
– 375/5670422

IL PERSONALE AMMINISTRATIVO TUTTO LAVORERÀ IN MODALITÀ SMART WORKING E POTRÀ ESSERE CONTATTATO TRAMITE GLI INDIRIZZI E-MAIL REPERIBILI SUL SITO ISTITUZIONALE:
https://www.accademiabelleartiverona.it/contatti/

Il Direttore
Francesco Ronzon

Il Presidente
Marco Giaracuni

——————————————————————————————————————
Verona, 13/03/2020

A TUTTI I DOCENTI
AL PERSONALE TECNICO-AMMINISTRATIVO

ACCADEMIA DI BELLE ARTI DI VERONA

Oggetto: disposizioni a seguito emanazione DPCM 11 marzo 2020 e circolare presidenza Consiglio dei Ministri 12 marzo 2020 – misure contenimento virus COVID-19 ambiente di lavoro

Carissimi,

in riferimento alle disposizioni a voi notificate in data 12.03.2020 a seguito dell’emanazione del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri dell’11.03.2020, preso atto delle precisazioni contenute nella circolare della Presidenza del Consiglio dei Ministri del 12.03.2020 è necessario rendere ancora più stringenti alcune misure a tutela della sicurezza dei lavoratori nell’ambiente di lavoro nel periodo 12 marzo 2020 / 25 marzo 2020.

Di conseguenza:

  • a tutto il personale docente, si raccomanda di svolgere le proprie attività istituzionali da remoto;
  • tutto il rimanente personale TAavrà cura di concordare, anche via mail, con la Direzione opportune misure organizzative al fine di prestare la propria prestazione in modalità Lavoro Agile. L’attivazione del lavoro agile viene fatta secondo le modalità già comunicate ma si intende accolta immediatamente con l’autorizzazione da parte della Direzione anche via mail. Non esiste alcun limite nella concessione dei permessi di lavoro agile.
  • si raccomanda l’utilizzo delle ferie per le attività che non possono essere eseguite in lavoro agile, ferma restando la possibilità di attribuire al dipendente l’esecuzione di altre attività per le quali sia possibile il lavoro a distanza. Vanno usufruite in via prioritaria eventuali ferie residue relative all’a.a. precedente entro il 31 marzo 2020.

L’Accademia intende proseguire l’attività didattica in modalità telematica in modo da garantire le attività formative degli studenti, mantenere attivi i servizi amministravi necessari e indifferibili avendo sempre cura di limitare la presenza del personale nel rispetto delle indicazioni trasmesse dal Ministero.

Sono considerate indifferibili:

–    il servizio di apertura / chiusura della sede anche alla luce dei lavori urgenti di straordinaria manutenzione in corso;
–     il coordinamento dei servizi;
–    il presidio delle attività di sicurezza e di manutenzione;
–    la salvaguardia degli impianti, delle infrastrutture e delle apparecchiature, anche al fine di renderne possibile l’utilizzo per supportare l’attività in remoto del personale che lavorerà con modalità domiciliare;
–    l’attività di supporto amministrativo per lo svolgimento della didattica on line;
–    aggiornamento sito web (informazione utenza);
–    la gestione del personale e dei pagamenti;
–    le altre attività amministrative assolutamente non procrastinabili e per cui non risulta possibile il ricorso al lavoro agile.

Le attività indifferibili da erogare IN PRESENZA (su turnazione e nella misura strettamente necessaria) sono provvisoriamente individuate nelle seguenti:

–    Coadiutori – presidio della sede e delle attività di manutenzione a rotazione con presenza di max due persone contemporaneamente;
–    Segreteria a rotazione con presenza max di una persona.

Per le attività delle liste precedenti va assicurata la presenza in servizio del personale nella misura strettamente necessaria, non è ammessa compresenza negli Uffici o altri spazi dell’Accademia da parte di Coadiutori, Assistenti o personale direttivo in conformità con le misure di sicurezza in precedenza comunicate (DPCM 8 e 11 marzo 2020).

Per il personale in servizio in presenza è obbligatorio l’uso di guanti e mascherina protettiva: il materiale sarà fornito dall’Accademia e reperibile presso il centralino.

Cordiali saluti.

La Direttrice amministrativa Il Direttore Il Presidente
   Loredana Teramo Francesco Ronzon Marco Giaracuni

 

ALLEGATO: SUGGERIMENTI OPERATIVI TRASMESSI DAL RSPP DELL’ACCADEMIA

——————————————————————————————————————–

Verona, 12/03/2020

A TUTTI I DOCENTI
AL PERSONALE TECNICO-AMMINISTRATIVO

ACCADEMIA DI BELLE ARTI DI VERONA

Oggetto: disposizioni a seguito emanazione DPCM 11 marzo 2020

Carissimi,

facendo seguito alla pubblicazione del nuovo Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 11.03.2020 rende più stringenti le misure per il contenimento sull’intero territorio nazionale del diffondersi del virus COVID-19 prevedendo la chiusura di attività commerciali, dei servizi alla persona e le attività di ristorazione. Si tratta di misure senza precedenti che sottolineano la gravità dell’emergenza sanitaria che coinvolge l’intero paese e che inevitabilmente ci riguarda come cittadini e come Istituzione.

Le nuove misure sono attive dal 12 marzo 2020 al 25 marzo 2020.

Il comma 6 dell’art. 1 del DPCM 11.03.2020 stabilisce con riferimento alla pubblica amministrazione che “Fermo restando quanto disposto dall’articolo 1, comma 1, lettera e), del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri dell’8 marzo 2020 (*) e fatte salve le attività strettamente funzionali alla gestione dell’emergenza, le pubbliche amministrazioni, assicurano lo svolgimento in via ordinaria delle prestazioni lavorative in forma agile del proprio personale dipendente, anche in deroga agli accordi individuali e agli obblighi informativi di cui agli articoli da 18 a 23 della legge 22 maggio 2017, n. 81 e individuano le attività indifferibili da rendere in presenza”.

Di conseguenza:

  • a tutto il personale docente, si raccomanda di svolgere le proprie attività istituzionali da remoto;
  • tutto il rimanente personale TAavrà cura di concordare, anche via mail, con la Direzione opportune misure organizzative al fine di prestare la propria prestazione in modalità Lavoro Agile. L’attivazione del lavoro agile viene fatta secondo le modalità già comunicate ma si intende accolta immediatamente con l’autorizzazione da parte della Direzione anche via mail. Non esiste alcun limite nella concessione dei permessi di lavoro agile.
  • si raccomanda l’utilizzo delle ferie per le attività che non possono essere eseguite in lavoro agile, ferma restando la possibilità di attribuire al dipendente l’esecuzione di altre attività per le quali sia possibile il lavoro a distanza. Vanno usufruite in via prioritaria eventuali ferie residue relative all’a.a. precedente entro il 31 marzo 2020.

L’Accademia intende proseguire l’attività didattica in modalità telematica in modo da garantire le attività formative degli studenti, mantenere attivi i servizi amministravi necessari e indifferibili avendo sempre cura di limitare la presenza del personale nel rispetto delle indicazioni trasmesse dal Ministero.

Sono considerate indifferibili:

–    il servizio di apertura / chiusura della sede anche alla luce dei lavori urgenti di straordinaria manutenzione in corso;
–    la salvaguardia degli impianti, delle infrastrutture e delle apparecchiature, anche al fine di renderne possibile l’utilizzo per supportare l’attività in remoto del personale che lavorerà con modalità domiciliare;
–    l’attività di supporto amministrativo per lo svolgimento della didattica on line;
–    gestione del sito web;
–    presidio delle attività di sicurezza e di manutenzione;
–    segreteria agli organi Istituzionali;
–    ufficio protocollo e personale;
–    acquisto dei beni e coordinamento dei servizi;
–    le altre attività tecniche o amministrative assolutamente non procrastinabili e per cui non risulta possibile il ricorso al lavoro agile.

Le attività indifferibili da erogare IN PRESENZA (su turnazione e nella misura strettamente necessaria) sono provvisoriamente individuate nelle seguenti:

–    Coadiutori – presidio della sede e delle attività di manutenzione a rotazione con presenza di max 2 persone contemporaneamente;
–    Segreteria didattica – servizio informativo / telefonate (1 Assistente);
–    Ufficio contabilità e Acquisti – pagamenti e altri adempimenti che necessitano di una connessione protetta / acquisto dei beni e fornitura servizi (1 Assistente);
–    Ufficio protocollo e personale – gestione personale e pagamento stipendi (1 Assistente);

Per le attività delle liste precedenti va assicurata la presenza in servizio del personale nella misura strettamente necessaria, non è ammessa compresenza negli Uffici o altri spazi dell’Accademia da parte di Coadiutori e Assistenti.

Le disposizioni sopra indicate sono da intendersi provvisorie in quanto le Istituzioni AFAM sono in attesa di precise direttive da parte del MUR.

Nello svolgimento delle sopra elencate attività, dovrà essere comunque garantita la minor compresenza possibile all’interno dei luoghi di lavoro, fermo restando l’obbligo assoluto del rispetto delle misure di sicurezza già comunicate e allegate al DPCM 8 marzo 2020.

Cordiali saluti.

La Direttrice amministrativa Il Direttore Il Presidente
   Loredana Teramo Francesco Ronzon Marco Giaracuni

 

FacebookTwitter