Main menu

(Italiano) I GIOVEDI’ IN ACCADEMIA. Carlo Dal Bianco. Decorazione: emozione e passione

Sorry, this entry is only available in Italian. For the sake of viewer convenience, the content is shown below in the alternative language. You may click the link to switch the active language.

I GIOVEDI’ IN ACCADEMIA

Carlo Dal Bianco. Decorazione: emozione e passione

Giovedì 26 gennaio – ore 17,30

Giovedì 26 gennaio, alle ore 17.30, nell’Aula Magna dell’Accademia di Belle Arti di Verona, si terrà la conferenza “Carlo Dal Bianco. Decorazione: emozione e passione”, primo appuntamento del ciclo I giovedì in Accademia”, serie di incontri che da gennaio a luglio 2017 vedranno ospiti i protagonisti della scena artistica contemporanea.

Interverranno:

Massimiliano Valdinoci, direttore Accademia di Belle Arti di Verona;

Carlo Dal Bianco, architetto e designer

Carlo Dal Bianco, architetto e designer, apre il suo studio a Vicenza nel 1993, specializzandosi nel restauro monumentale di palazzi ed edifici storici. Dal 2001 inizia la collaborazione con Bisazza. Ancora oggi segue il progetto di riqualificazione e ri-strutturazione della sede e della Fondazione Bisazza.

Per l’azienda disegna una  buona parte delle collezioni,  in mosaico e cementine, e progetta le quindici showroom sparse per le principali città del mondo, aiutando a creare così una nuova immagine per l’azienda e introducendo il mosaico utilizzandolo come una carta da parati.

Collabora con diversi marchi, tra i quali Raspel, Xilo 1934, Campeggi, Rexa Design, e Londonart.

Dal 2008 inizia a collaborare con la manifattura Porzellanmanufaktur Fürstemberg, azienda per la quale crea un servizio di porcellane per l’alta gastronomia.

Recentemente collabora con un’importante ditta orafa del vicentino, lavorando al restyling dell’immagine e progettando tutto il nuovo concept grafico.

Ai vari progetti di design si affianca un proficuo lavoro di progettazione di residenze private e negozi, in Italia e all’estero.

Nei suoi interventi e nei suoi progetti cerca di esprimere un linguaggio in grado di interpretare il passato in modo contemporaneo, offrendo soluzioni plastiche di integrazione fra architettura e arredo. La città di Vicenza rappresenta per lui una precisa scelta stilista: la realtà rinascimentale diventa punto di partenza di una carriera legata al messaggio e allo stile di Andrea Palladio, che si sviluppa in un personale linguaggio stilistico.

Seguirà un aperitivo offerto dall’Accademia.

Ingresso libero.

Informazioni:

Accademia Belle Arti di Verona

Ufficio Comunicazione

tel. 045.800.00.82 – comunicazione@accademiabelleartiverona.it

FacebookTwitter