Main menu
Accademia di Belle Arti di VeronaLEGISLAZIONE PER LA SICUREZZA SUL CANTIERE

LEGISLAZIONE PER LA SICUREZZA SUL CANTIERE

Sorry, this entry is only available in Italian. For the sake of viewer convenience, the content is shown below in the alternative language. You may click the link to switch the active language.

Corso quinquennale a ciclo unico in: Restauro PFP1/PFP2

Anno: 3° anno
Codice: ABLE70
Settore artistico/scientifico/disciplinare: Legislazione ed economia delle arti e dello spettacolo

Crediti formativi: 4
Ore: 30
Prof.ssa Chiara Gaiga
E-Mail: chiara.gaiga@accademiabelleartiverona.it

Obiettivi formativi:

Il corso si prefigge di contribuire ad aumentare la capacità di individuare, a seconda dell’attività lavorativa svolta, le idonee soluzioni tecniche, organizzative e procedurali di sicurezza, per ogni tipologia di rischio incontrato, basandosi sull’attuale necessità di trasformare la cultura della sicurezza in uno stile di vita.

Contenuti del corso:

La sicurezza è solo da qualche anno un elemento fondamentale in molti contesti lavorativi. L’attuale normativa deriva direttamente dal Testo Unico in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro (TUSL) che è un insieme di norme contenute nel Decreto legislativo 9 Aprile 2008, n. 81 che ha riunito, riformato ed armonizzato, abrogandole, le disposizioni dettate da numerose precedenti normative in materia di sicurezza e salute nei luoghi di lavoro, succedutesi nell’arco di circa sessant’anni, al fine di adeguare il corpus normativo all’evolversi della tecnica e del sistema di organizzazione del lavoro.

Il corso si propone principalmente di esaminare l’attuale legislazione ed approfondire concetti quali rischio e pericolo, formazione ed informazione, prevenzione e protezione. Si metteranno a fuoco gli eventuali rischi sul posto di lavoro (cantiere e/o laboratorio) e si studieranno le nozioni minime necessarie per lavorare in sicurezza. In particolare si esamineranno:

  • Fonti del diritto: Testo Unico (DLgs 9 Aprile 2008, n° 81) e precedente normativa sull’argomento (626/94 e 494/96).
  • Fonti giuridiche: Costituzione e Codice Civile e Penale (cenni).
  • Gli attori del sistema prevenzione e sicurezza (Datore di Lavoro, Preposto, Medico Competente, RSPP, RLS, etc.)
  • Concetti di rischio e pericolo.
  • Cantieri temporanei e mobili.
  • Documento di Valutazione dei Rischi (DVR), DUVRI, POS, PSC, PSS.
  • DPI, Dispositivi di Protezione Individuali, previsti dalla legge.
  • Nozioni di Comunicazione (riunioni periodiche, relazioni tecniche). 

Testi di riferimento:

  • Testo Unico per la Sicurezza (D. Lgs. 9 aprile 2008, n. 81) DEI, 2009
  • P. Masciocchi, Lavorare sicuri, guida sintetica, Maggioli Editore, 2009
  • De Cesare, L. Virdia, G. Fioravanti (a cura di), La cultura della sicurezza sul lavoro oltre la norma, Franco Angeli, 2008
  • Materiale fotostatico fornito dal docente.

Metodi didattici:

Lezioni frontali.
Si consiglia vivamente la frequenza.

Modalità di valutazione:

  • quiz a risposta multipla
  • esame finale orale